ANGELA MATTEO

Docente e autrice Fabbri Editori

Nutrivo un timore reverenziale nei confronti del mio professore di matematica della prima media, ma sarà per sempre legato a uno splendido ricordo.

Durante una lezione aveva chiesto alla classe di realizzare a casa un modellino di decimetro cubo, attraverso il quale avrebbe proseguito la spiegazione sulle unità di misura di volume. La mattina successiva, non essendo riuscita a realizzarlo, mi svegliai piangendo. Non volevo andare a scuola. Mio padre mi aiutò a ritagliare gli angoli opposti di una scatola da scarpe e a incollarli insieme.

Quando arrivai a scuola con il materiale, il professore mi chiese cosa sapevo delle unità di misura di volume, e io risposi a tutte le domande. Mi incoraggiò allora a mettere a frutto le mie conoscenze facendomi partecipare alla spiegazione in classe.

Mi diede fiducia.

E io capii che la sua materia mi appassionava veramente.


Si cresce provando a fare
questo mestiere.