LUCIANA FERRI

Docente e autrice Fabbri Editori

Credo in una scuola che educa, prima di istruire. Che dà importanza a ciò che si fa, ma soprattutto a come lo si fa. In una scuola in cui contano le relazioni umane e grazie alla quale si impara a stare bene insieme. In una scuola in cui valori quali l'amicizia, la giustizia, la tolleranza e la libertà vengano vissuti e interiorizzati. Insieme alla responsabilità e all'impegno.

Noi insegnanti dobbiamo educare "al piacere dello studio", perché questa è l’unica strada che può consentire ai nostri alunni di acquisire uno spirito critico. Una coscienza libera.